Ginecologia & Ostetricia

  Ginecologia  

 

Quando è necessario sottoporsi a una visita ginecologica?

La visita ginecologica ha un ruolo molto importante per la salute della donna che, fin dalla giovane età, deve imparare a prendere confidenza con il proprio corpo per capire quando c'è qualcosa che non và.

 

È consigliato sottoporsi ad una visita ginecologica e ad un esame di routine: se si hanno rapporti sessuali o, comunque, si sono superati i 18 anni si dovrebbe effettuare una visita e un esame all'anno e, in ogni caso, tutte le volte che si presenti o si sospetti un problema ginecologico.

 

Inoltre, indipendentemente dall'età, una visita ginecologica è consigliata nel caso in cui si riscontra:

  • un insolito dolore vaginale o pelvico

  • un'inconsueta perdita o un sanguinamento vaginale

  • rigidità pelvica o dolore al basso addome

  • dolore o gonfiore della vagina

  • ingrossamento della mammella o dell'ascella

  • raggrinzimento, rientranze o altri cambiamenti della pelle della mammella

  • capezzoli rientrati, sanguinamento o perdite dal capezzolo

  • cambiamenti nelle dimensioni o nella forma del seno

  • dolore o fastidio prima del ciclo mestruale

  • preoccupazioni di ogni tipo sulla propria salute sessuale e riproduttiva.

 

Anche il pap-test è un esame ginecologico fondamentale.

In generale in una persona sana si consiglia di ripeterlo una volta ogni due anni, ma potete richiederlo anche ad ogni visita.

 

Con questo esame il medico preleva alcune cellule del collo dell’utero che poi saranno analizzate in laboratorio. In questo modo si posso diagnosticare precocemente tumori o infezioni causate dal papilloma virus.

Se fate uso della pillola anticoncezionale, probabilmente il medico vi prescriverà annualmente anche altri esami di controllo come dei normali esami del sangue che consentono di valutare eventuali effetti collaterali del farmaco.

In particolare è bene controllare i livelli di coagulazione ma anche il colesterolo e gli acidi grassi perche a volte la pillola influenza il loro metabolismo determinandone un accumulo nel sangue.

Infine, approfittate della visita ginecologica anche per fare un controllo al seno.

Attraverso la palpazione il medico potrà facilmente diagnosticare eventuali noduli sospetti.

Fatevi consigliare anche su come fare a casa l’autopalpazione, una prevenzione facile ed efficace che ogni donna dovrebbe ripetere da sola una volta mese.

 

 Ostetricia 

L'ostetricia è una specializzazione della medicina che si occupa dell'assistenza alla donna durante la gravidanza, il parto ed il puerperio. Essa studia le normali modificazioni che avvengono all'interno del corpo femminile durante i nove mesi della gravidanza, durante le fasi del parto e durante il puerperio, l'immediato periodo dopo il parto. Si occupa inoltre di tutte le condizioni patologiche che possono insorgere a carico della madre e del sistema feto- placentare.

L'ostetricia si avvale fondamentalmente di due figure professionali: il medico specializzato in ostetricia e ginecologia e la figura professionale dell' ostetrica, professionista specializzata nell'assistenza alla donna prima, durante e immediatamente dopo il parto che segue la donna a 360 gradi.

Non è una divisione netta: una donna può farsi seguire da un ginecologo (l'OMS consiglia una visita a trimestre) e anche da una ostetrica. Da un punto di vista deontologico, il medico, in quanto tale, segue la patologia; l'ostetrica invece è l'esperta della fisiologia (disciplina biologica che studia il funzionamento degli organismi viventi)

seguici

  • Facebook Social Icon
  • Instagram

APPROFITTA DELLA NOSTRA MAILING LIST TIENI AGGIORNATA LA TUA SALUTE

MEDI CENTRO SERVIZI - Viale della Repubblica 205 - 31100 Treviso - P.IVA: 04895040261